Fare del mondo una sola famiglia

Andare in basso

Fare del mondo una sola famiglia

Messaggio  Admin il Mer Ago 22, 2012 4:09 pm

FONTE: MISSIO FAMIGLIA

Ringraziamo gli amici del Laicato Saveriano, in particolare la redazione della "Agenda" - bollettino/newsletter mensile che ci informa, come sempre, della vita delle comunità impegnate a vivere la missione secondo il carisma di s. Guido Maria Conforti - da cui traiamo la bella testimonianza che oggi vi proponiamo.
E' la lettera di una famiglia, quella di Roberto Fontana, Yolanda e Francesco, missionari a Quito, in Ecuador. Una lettera che esprime l'auspicio di veder realizzato e condiviso con quanti si dicono cristiani, lo spirito universale della missione ad gentes: quello di annunciare e vivere il Vangelo, a partire dalle relazioni familiari. A tutti loro, il nostro affetto e la nostra vicinanza nella preghiera.

"Un saluto a tutti del Laicato Saveriano. Noi stiamo bene. Cerchiamo di vivere secondo certe direttive ricevute. Yolanda ha ricevuto molto dal Padre Carollo e nel suo lavoro cerca di metterci anche lo spirito che lui ci aveva insegnato. Io cerco sempre di seguire lo spirito del Laicato Saveriano, ma essendo lontani è anche difficile seguirlo genuinamente. Personalmente e a livello di coppia cerchiamo di coltivare la preghiera e uno stile di vita che sa guardare anche agli altri. Naturalmente la nostra principale preoccupazione, dopo quella della fedeltà a Dio, è nostro figlio Francesco che sta crescendo bene e l'amore che riusciamo a dargli si manifesta tutti i giorni. Per cui la nostra prima missione è la famiglia. Dato che mi consigliavate tempo fa di inserirmi in una parrocchia di Quito, mi sono inserito nella parrocchia di s. Anita con padre Pablo Silva. L'anno scorso è cambiato e ora c'è un altro
parroco, padre Alfonso. Sono inserito come Ministro della Comunione. Anche per il motivo detto sopra, io e Yolanda ci siamo impegnati già da tempo a riflettere sul concetto di cosa significa essere famiglia missionaria. Compito specifico del missionario è far vedere il volto di Dio, cioè un volto d'amore. La prima missionaria è stata Maria Santissima. Dove ha svolto la sua missione? In famiglia con Giuseppe e Gesù, facendo la sua volontà (non è partita per nessun paese lontano). Come può vivere la missione, una famiglia cristiana? Primariamente la relazione con Dio (e questo richiama il Cristocentrismo saveriano). Senza preghiera non c'è missione perché la missione la fa LUI. Come si manifesta questa missione? Amando la propria famiglia, moglie e figli e restando sempre aperti alle necessità altrui come famiglia allargata (spirito di famiglia dei saveriani).
Non dobbiamo dimenticare che una vocazione nasce e cresce in famiglia, quando trova questo ambiente, questo terreno idoneo per poter svilupparsi. Quindi, per essere famiglia missionaria non è necessario "PARTIRE" ma "VIVERE" lo spirito missionario, in questo caso quello del Laicato Saveriano. Non è molto importante il paese in cui si va, ma con CHI si vuol rimanere.
"Fare del mondo una sola famiglia". Questo secondo me implica il concetto AD GENTES, perché per farlo bisogna andare per incontrare altre persone, altri popoli, secondo il comando di nostro Signore: Andate in tutto il mondo e predicate la buona novella. Perciò è molto importante avere dei nuclei, delle comunità in missione, perché la missione Ad Gentes sia completa nel suo significato. Il Laicato Saveriano ha questo carisma.
Naturalmente poche famiglie possono avere la possibilità di una partenza; ciò non vuol dire che non possano essere famiglie missionarie. Quindi si possono studiare delle forme per realizzare questo carisma in loco. Con i flussi migratori di questi ultimi tempi ci sono le persone che vengono da noi e può essere un'occasione per incontrarle perché conoscano nostro Signore. Mi è piaciuta questa prospettiva di un Ad Gentes in Italia e prego il Signore perché faccia realizzare questo progetto. Mi ha fatto molto piacere leggere la cronistoria del Laicato Saveriano su Agenda; mi ha portato a rivivere i tempi passati stimolando anche la nostra voglia ad impegnarci di più come famiglia missionaria. Terminiamo questo scritto con un saluto a tutti voi e un augurio di buon lavoro".

Admin
Admin

Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 16.12.10

Visualizza il profilo dell'utente http://forummissionario.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum